9 gennaio 2020 Alberto

Invitalia e SeedUp insieme per sostenere le startup italiane più meritevoli

Invitalia e SeedUp uniscono le forze a vantaggio delle più meritevoli e promettenti startup italiane.  L’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa che fa capo al Ministero dell’Economia e finanze che attraverso il Sistema Invitalia Startup (S.I.S.) mette a disposizione servizi e strumenti finanziati per supportare la nascita di nuove imprese innovative, ha di recente raggiunto un accordo per far entrare SeedUp, l’acceleratore di idee, nel proprio network di incubatori, acceleratori, business angels e associazioni.

Grazie a questa collaborazione SeedUp, attraverso un percorso di affiancamento,selezionerà alcune delle più promettenti e meritevoli startup in base al bando Invitalia (Resto al Sud, Smart&Start, Cultura Crea e Imprese a Tasso Zero) più attinente, così da far eccedere le stesse alla fase di preparazione pre-candidatura curata dagli esperti di Invitalia e dal team SeedUp.

SeedUp, fondato a Napoli nel 2015 da giovani imprenditori, professionisti universitari e società operanti nel settore della consulenza finanziaria, ha finora contraddistinto la sua attività con percorsi di pre-accelerazione mirati che hanno interessato un selezionato numero di startup operanti principalmente nella green/circular economy. Con oltre 10 percorsi di pre-accelerazione avviati sono già stati investiti nelle startup oltre 100 mila euro di capitali privati, a fronte di circa 1,5 milioni di capitali raccolti (pubblici e/o privati). Sono inoltre state 09sottoscritte prestigiose partnership con enti universitari, aziende, associazioni del mondo startup e altri soggetti, registrando una prima exit.

SeedUp entra così a far parte di un circuito che finora poteva contare su 33 soggetti in tutta Italia. Ad oggi Invitalia ha finanziato oltre 123 mila imprese, concedendo 9,2 miliardi di agevolazioni e creando oltre 260 mila posti di lavoro. “Per SeedUp” l’ingresso nel Sistema Invitalia Startup è un riconoscimento di quanto siamo stati in grado di fare finora e uno sprone a svolgere sempre meglio la nostra attività di accelerazione di idee imprenditoriali innovative” ha commentato l’amministratore delegato di SeedUp, Alberto Celentano.