about-us

ABOUT US

SeedUp è un “acceleratore di idee” che opera per favorire lo sviluppo di progetti imprenditoriali.

La società è stata fondata nel 2015 da giovani imprenditori, professionisti universitari e società operanti nel settore della consulenza finanziaria. L’insieme delle esperienze maturate, del network e della professionalità dei soci, rende SeedUp il miglior socio e partner che un giovane imprenditore possa desiderare al suo fianco.
La società, attraverso il programma di accelerazione, offre l’assistenza per affrontare in modo professionale tutte le incombenze organizzative, operative e strategiche che si possono manifestare in una startup; inoltre rappresenta un’opportunità per entrare in maniera veloce e competitiva nel mercato di riferimento.

services

SERVICES

Immissione immediata dei capitali necessari al sostentamento iniziale del progetto.

Interazione privilegiata con imprenditori e professionisti del settore di riferimento per la più idonea definizione dell’idea progettuale.

Assistenza qualificata per la realizzazione del business plan e di tutti i documenti necessari per una efficace presentazione del progetto ad investitori e partner.

Ricerca ed individuazione delle più idonee risorse finanziarie necessarie per lo sviluppo del business.

Servizi di mentoring volti alla valutazione nonché fattibilità della business idea e del business model. Durante questa fase, si assiste l’imprenditore a migliorare ove possibile l’idea progettuale.

Servizi di portfolio: attività di networking intesa come link sia al mondo accademico che a quello economico e finanziario; ricerca di personale qualificato utile alla crescita del progetto; implementazione della struttura organizzativa societaria; assistenza per la partecipazione a bandi e gare; ricerca di fonti finanziarie.

team

TEAM

RENATO ESPOSITO

RENATO ESPOSITO

Presidente
ALBERTO CELENTANO

ALBERTO CELENTANO

CEO
ANGELO BRUSCINO

ANGELO BRUSCINO

EQUITY PARTNER
LUCA SPOLDI

LUCA SPOLDI

Presidente Comitato Tecnico Scientifico
ROSARIO VOZZOLO

ROSARIO VOZZOLO

Comitato Tecnico Scientifico
CARMINE TAVANO

CARMINE TAVANO

Comitato Tecnico Scientifico
LUCIO PESSOLANO FILOS

LUCIO PESSOLANO FILOS

ADVISOR
GENNARO NELSON ESPOSITO

GENNARO NELSON ESPOSITO

CONSULENTE LEGALE
RENATO ESPOSITO

RENATO ESPOSITO

Presidente
ALBERTO CELENTANO

ALBERTO CELENTANO

CEO
ANGELO BRUSCINO

ANGELO BRUSCINO

EQUITY PARTNER
LUCA SPOLDI

LUCA SPOLDI

Presidente Comitato Tecnico Scientifico
ROSARIO VOZZOLO

ROSARIO VOZZOLO

Comitato Tecnico Scientifico
CARMINE TAVANO

CARMINE TAVANO

Comitato Tecnico Scientifico
LUCIO PESSOLANO FILOS

LUCIO PESSOLANO FILOS

ADVISOR
GENNARO NELSON ESPOSITO

GENNARO NELSON ESPOSITO

CONSULENTE LEGALE
gap
partners

EQUITY PARTNERS

Ambiente S.p.A.
B.Energy
6 in Rete
Meridie Advisory
Atitech
Capri Moonlight

equity-partners

PARTNERS

Università Suor Orsola Benincasa
Associazione Italia startup
Circuito Felix
Shake Up
Meridonare
TechItalia
raccontaci-la-tua-idea

Aiuta le tue idee a crescere!

raccontaci la tua idea

primo-piano

NEWS

Green economy creerà 24 milioni di nuovi posti di lavoro entro il 2030

economia circolare cover

Entro il 2030 l’economia verde creerà 24 milioni di nuovi posti di lavoro in tutto il mondo, almeno se verranno messe in atto le giuste politiche per promuovere la green economy. Il dato è emerso da uno studio dello scorso anno dell’International Labour Organization (agenzie che fa capo all’Onu che dal 1919 unisce governi, aziende e lavoratori di 187 paesi del mondo) dedicato all’esame di come le politiche per limitare il riscaldamento globale a 2 gradi Celsius si tradurranno in una creazione di posti di lavoro sufficiente più che compensare la perdita di 6 milioni di posti di lavoro altrove.

Green economy: chi ci guadagna e chi ci perde

Come sempre in economia il bilancio tra benefici e costi non sarà uguale per tutti: a livello regionale, ci si attende una creazione netta di posti di lavoro nelle Americhe, in Asia-Pacifico e in Europa, che vedranno rispettivamente la creazione di circa 3 milioni, 14 milioni e 2 milioni di posti di lavoro derivanti dalle misure adottate nella produzione e nell’uso dell’energia. Al contrario, potrebbero esserci perdite nette di posti di lavoro in Medio Oriente (-0,48%) e in Africa (-0,04%) se i trend attuali continueranno, a causa della dipendenza di queste regioni rispettivamente dai combustibili fossili e dalle miniere.

Settore petroliferà soffrirà da boom rinnovabili

Nel complesso, dei 163 settori economici analizzati solo 14 subiranno perdite di occupazione per oltre 10.000 posti di lavoro in tutto il mondo e solo due (estrazione petrolifera e raffinazione petrolifera) soffriranno perdite per oltre 1 milione di posti di lavoro. Saranno invece creati 2,5 milioni di posti di lavoro nel settore delle energie rinnovabili, compensando circa 400.000 posti di lavoro persi nella generazione di elettricità basata sui combustibili fossili.

Economia circolare creerà 6 milioni di posti di lavoro

Cosa ancora più interessante, ben 6 milioni di posti di lavoro potranno essere creati passando ad una “economia circolare” che comprende attività come il riciclaggio, la riparazione, l’affitto e la rigenerazione che andranno a sostituire il tradizionale modello economico basato sul ciclo: estrazione, produzione, uso e smaltimento. Non è un caso se SeedUp ha deciso di puntare proprio sulle tematiche dell’economia circolare quale focus dell’edizione 2019 dell’ormai tradizionale contest “Dall’Idea all’Impresa Green”: che aspettate a presentare la vostra idea e cercare di portare a casa il nostro seed da 10 mila euro tra cash e servizi?

Sottoscritto accordo di collaborazione tra TechItalia:Lab e SeedUp

techitalia lab logo

Techitalia:Lab e SeedUp hanno sottoscritto un accordo di collaborazione che permetterà di esplorare nuove opportunità di business, di collaborazione e di crescita anche tramite la partecipazione dei rispettivi team agli eventi organizzati dalla community nata due anni fa a Londra per avvicinare gli italiani che lavorano nel tech nella capitale britannica e dall’acceleratore di imprese nato nel 2015 a Napoli.

Seedup e TechItalia:Lab hanno firmato un accordo per esplorare sinergicamente opportunità di business, collaborazione e crescita che prevede, tra l’altro, la possibilità per il team di SeedUp e per le startup che SeedUp assiste di partecipare agli eventi organizzati mensilmente dalla community che avvicina gli italiani che lavorano nel Tech a Londra ovvero per il team di TechItalia:Lab agli eventi organizzati in Italia da SeedUp.

In virtù di questo accordo SeedUp ovvero le startup da queste assistite avranno inoltre la possibilità di accedere, su richiesta, agli spazi di coworking e al programma di accelerazione di TechItalia:Lab.

TechItalia:Lab vanta già oggi oltre 2.000 membri che partecipano a incontri aperti a professionisti, imprenditori, startup, Pmi, operanti nei settori Tech/Media/Digital a Londra e/o professsionisti e intermediari come SeedUp operanti in settori analoghi in Italia, in cui 3 o 4 membri della community, selezionati di volta in volta, presentano la loro attività.

Tali incontri si concludono con aperitivi organizzati in differenti locali della City londinese, che grazie all’atmosfera rilassata e agli argomenti informali possono trasformarsi in ottime occasioni di networking. Finora oltre 70 società hanno presentato le loro attività nel corso degli eventi di TechItalia:Lab, tra cui MoneyFarm, Soldo, Your.Md e BlastingNews.

SeedUp è un “acceleratore d’impresa” fondato a Napoli nel 2015 da imprenditori, professori universitari e società operanti nel settore della consulenza finanziaria che opera per favorire lo sviluppo di progetti ed iniziative imprenditoriali accelerandone lo sviluppo.

Offre servizi di assistenza e tutoraggio con lo scopo di supportare le startup ed i giovani imprenditori attraverso programmi di accelerazione, garantendo un fondamentale aiuto professionale nell’affrontare le incombenze organizzative, operative e strategiche tipiche di giovani imprese e startup tra cui Plus35, Foodexd e Nextwin, oltre ad aver già avviato una partnership col Circuito Felix per valorizzare il tessuto socio-economico campano e con l’Università Suor Orsola Benincasa per un corso sull’imprenditorialità giovanile.

Collaborazione al via tra Circuito Felix e Seedup

Circuito Felix

Seedup e Circuito Felix hanno firmato in questi giorni un nuovo accordo per sviluppare sinergicamente forme di sostegno e di crescita per le aziende innovative campane. In virtù di tale accordo le aziende campane potranno avvalersi di un programma di sviluppo che le aiuti a velocizzare il loro accesso sul mercato di riferimento, essere competitive e creare un business efficace e duraturo.

Le startup campane potranno infatti avvalersi di un sostegno importante che risulta essere fondamentale soprattutto nelle fasi di sviluppo iniziale: da una parte Circuito Felix offre nuovi strumenti finanziari, dall’altro il programma di accelerazione di Seedup offre assistenza per affrontare al meglio le incombenze organizzative, operative e strategiche di una startup.

Cos’è il Circuito Felix

Il Circuito Felix fa parte di quel tessuto economico innovativo chiamato fintech, che sta rivoluzionando il mondo della finanza, affiancandosi e in parte sostituendosi alle banche tradizionali con servizi più innovativi, competitivi e meno costosi, attraverso la creazione di un sistema grazie al quale le aziende hanno strumenti di pagamento e di credito paralleli e complementari rispetto i tradizionali e senza interessi.

Una comunità di aziende fortemente radicate sul territorio coordinate attraverso una piattaforma digitale e supportate da professionisti focalizzati sulla creazione di nuove opportunità per le aziende  con l’obiettivo di valorizzare il tessuto socio-economico campano.

Il ruolo di Seedup

Seedup da parte sua è un acceleratore d’impresa fondato da imprenditori, professori universitari e società operanti nel settore della consulenza finanziaria che opera per favorire lo sviluppo di progetti ed iniziative imprenditoriali accelerandone lo sviluppo.

Offre servizi di assistenza e tutoraggio con lo scopo di supportare le startup ed i giovani imprenditori attraverso programmi di accelerazione, garantendo un fondamentale aiuto professionale nell’affrontare le incombenze organizzative, operative e strategiche tipiche delle giovani imprese.

Siamo decisamente entusiasti di questo accordo”, ha dichiarato Paolo Bernardo, Amministratore Unico di Circuito Felix, “l’obiettivo comune di Circuito Felix e Seedup è quello di aumentare le opportunità di crescita delle aziende innovative campane al fine di alimentare un modello di sviluppo economico per il tessuto produttivo locale che sia resiliente e duraturo. Questa comunione di intenti permetterà di guardare con entusiasmo ai prossimi passi della nascente collaborazione ed aprire numerosi scenari di lavoro in comune”.

Alberto Celentano, Ceo ed equity partner di Seedup, ha commentato a sua volta: “Sono particolarmente soddisfatto di questa nuova partnership che rafforza ed amplifica ancora di più il nostro network e le nostre possibili sinergie innovative con il territorio campano. Questo accordo è in linea con il nostro obiettivo di fare Open Innovation sul territorio tra aziende consolidate, come quelle costituite dai partner o facenti parte del network di SeedUp e quelle, numerose e prestigiose, iscritte nel Circuito Felix, e le nostre startup innovative, accelerate ed in partneship”.

contacts

CONTACTS

"Consenso al trattamento dei dati (art. 13 del D. Lgs. 196/2003)"

Viale Gramsci, 17/b – 80122 Napoli

info@seedup.com

follow-us

FOLLOW US